Adempimenti Intrastat dopo conversione in legge Milleproroghe

 

 

In sede di conversione del DL 244/2016 (c.d. “Milleproroghe”) è stata nuovamente modificata la disciplina relativa alla presentazione dei modelli INTRASTAT. In precedenza, l’art. 4 co. 4 lett. b) del DL 193/2016 aveva soppresso, con decorrenza dall’1.1.2017, l’obbligo di presentazione dei modelli INTRASTAT relativi agli acquisti intracomunitari di beni e alle prestazioni di servizi ricevute da soggetti UE. Con l’art. 13 co. 4-ter del DL 244/2016 (DL milleproroghe), tale obbligo è stato ripristinato per l’anno 2017. In base alle nuove disposizioni solo a partire dall’1.1.2018: i) viene abolito l’obbligo di presentazione dei modelli INTRA-1 quater e INTRA-2 quater, relativi alle prestazioni di servizi “generiche” (sia rese sia ricevute) con controparti soggetti passivi IVA UE (sebbene l’art. 262 della direttiva 2006/112/CE preveda espressamente l’obbligo comunicativo per i servizi resi); ii) permane l’obbligo di presentare gli elenchi riepilogativi delle cessioni e degli acquisti intracomunitari di beni anche ai fini statistici. Il DL 244/2016 annuncia, inoltre, che dovranno essere definite misure di semplificazione degli obblighi comunicativi, finalizzate a garantire la qualità e la completezza delle informazioni statistiche, nonché a ridurre al minimo il numero dei soggetti obbligati all’invio dei modelli, e comunque con obblighi informativi inferiori. Tali semplificazioni dovranno essere attuate, con effetto dall’1.1.2018, mediante provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, d’intesa con l’Agenzia delle Dogane e l’ISTAT, da adottarsi entro 90 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione del decreto (ossia entro il 30.5.2017).

 

 

 

Adempimenti Intrastat fino al 31.12.2016

I soggetti passivi Iva che effettuano operazioni intracomunitarie, (attive e/o passive) hanno l’obbligo di presentare i modelli Intrastat, al fine di soddisfare esigenze di carattere fiscale e statistico connesse con gli scambi intracomunitari di beni e/o servizi. In particolare, è richiesta la presentazione dei seguenti elenchi riepilogativi:

  • elenco delle cessioni intracomunitarie di beni e delle prestazioni di servizi generici (art. 7-ter del DPR 633/72), effettuate nei confronti di soggetti passivi stabiliti in un altro Stato UE (mod Intra-1);
  • elenco degli acquisti intracomunitari di beni e delle prestazioni di servizi generici (art. 7-ter del DPR 633/72), acquisite presso soggetti passivi stabiliti in un altro Stato UE (modello Intra-2).
  •  
Osserva

Esulano dall’obbligo di rilevazione negli elenchi delle operazioni attive, le prestazioni di servizi relativi agli immobili, trasporto di passeggeri, locazione e leasing di mezzi di trasporto (art. 7-quater del DPR 633/72), nonché le prestazioni di servizi culturali, artistici, sportivi, scientifici ecc. (art. 7-quinquies del DPR 633/72).

                          

Ciascun elenco riepilogativo deve essere presentato dagli operatori commerciali con riferimento ai seguenti periodi:

 

Periodicità presentazione INTRASTAT
Periodicità trimestrale è Se sono state effettuate operazioni, nei 4 trimestri precedenti e per ciascuna categoria di operazioni, per un ammontare totale trimestrale non superiore ad Euro 50.000,00
Periodicità mensile è Se sono state effettuate operazioni, nel trimestre di riferimento e/o in uno dei 4 trimestri precedenti, per un ammontare superiore ad Euro 50.000,00.

 

Osserva

I soggetti tenuti alla presentazione con cadenza trimestrale possono comunque scegliere di presentare i modelli con periodicità mensile.

Tale scelta vincola alla presentazione mensile degli elenchi riepilogativi per l’intero anno.

 

Il termine di presentazione degli elenchi è fissato entro il giorno 25 del mese successivo al periodo (mese o trimestre) di riferimento.

Elenchi riepilogativi Intrastat fino al 31.12.2016
Cessioni di beni INTRA UE Modello intra 1-bis
Prestazioni di servizi c.d. “generiche” ex art. 7- ter DPR 633/72 Modelli intra 1-quater
Acquisti di beni INTRA UE Modello intra 2-bis
Prestazioni di servizi c.d. “generiche” ex art. 7- ter DPR 633/72 Modelli intra 2-quater

 

Adempimenti Intrastat dal 1.1.2017 al 31.12.2017

L’art. 4, co. 4, lett. b), del D.L. 193/2016 aveva originariamente disposto la soppressione, a decorrere dall’1.1.2017, dell’obbligo di trasmissione degli elenchi Intrastat relativi:

  • agli acquisti intracomunitari di beni (mod. Intra 2-bis) e;

 

  • alle prestazioni di servizi (mod. Intra 2-quater) ricevute da soggetti stabiliti in un altro Stato UE.
  •  
ELENCHI RIEPILOGATIVI INTRASTAT (NOVITÀ DEL DL 193/2016 MAI OPERATIVE!!!!!)
Cessioni di beni INTRA UE Modello intra 1-bis
Prestazioni di servizi c.d. “generiche” ex art. 7- ter DPR 633/72 Modelli intra 1-quater
Acquisti di beni INTRA UE Modello intra 2-bis
Prestazioni di servizi c.d. “generiche” ex art. 7- ter DPR 633/72 Modelli intra 2-quater.

 

A distanza di pochi mesi dalla suddetta semplificazione, è intervenuta la Legge di conversione del DL 244/2016 (c.d mille proroghe), reintroducendo l’obbligo di invio degli INTRASTAT relativi agli acquisti intracomunitari di beni e servizi per l’anno 2017. Conseguentemente, nulla cambia rispetto a quanto previsto lo scorso anno, con l’effetto che i contribuenti interessati saranno ancora tenuti alla presentazione dei seguenti elenchi riepilogativi:

 

ELENCHI RIEPILOGATIVI INTRASTAT PER TUTTO IL 2017 (NOVITÀ DL 244/2016)
Cessioni di beni INTRA UE Modello intra 1-bis
Prestazioni di servizi c.d. “generiche” ex art. 7- ter DPR 633/72 Modelli intra 1-quater
Acquisti di beni INTRA UE Modello intra 2-bis
Prestazioni di servizi c.d. “generiche” ex art. 7- ter DPR 633/72 Modelli intra 2-quater.

 

Novità INTRASTAT a partire dal 2018

Sempre in sede di conversione in legge del DL 244/2016 (c.d. “Milleproroghe”), è stata disposta, a partire dal 2018:

  • l’abolizione dell’ obbligo di presentazione dei modelli INTRA-1 quater e INTRA-2 quater, relativi alle prestazioni di servizi “generiche” (sia rese sia ricevute) con controparti soggetti passivi IVA UE (sebbene l’art. 262 della direttiva 2006/112/CE preveda espressamente l’obbligo comunicativo per i servizi resi);
  • la permanenza dell’obbligo di presentare gli elenchi riepilogativi delle cessioni e degli acquisti intracomunitari di beni anche ai fini statistici; Il DL 244/2016 annuncia, inoltre, che dovranno essere definite misure di semplificazione degli obblighi comunicativi, finalizzate:
  •  
  • a garantire la qualità e la completezza delle informazioni statistiche, nonché ;
  • a ridurre al minimo il numero dei soggetti obbligati all’invio dei modelli, e comunque con obblighi informativi inferiori.
  •  
Osserva

Tali semplificazioni dovranno essere attuate, con effetto dall’1.1.2018, mediante provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, d’intesa con l’Agenzia delle Dogane e l’ISTAT, da adottarsi entro 90 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione del decreto (ossia entro il 30.5.2017).

 

ELENCHI RIEPILOGATIVI INTRASTAT DAL 2018
Cessioni di beni INTRA UE Modello intra 1-bis
Prestazioni di servizi c.d. “generiche” ex art. 7- ter DPR 633/72 Modelli intra 1-quater
Acquisti di beni INTRA UE Modello intra 2-bis
Prestazioni di servizi c.d. “generiche” ex art. 7- ter DPR 633/72 Modelli intra 2-quater.